In che modo i laser possono aiutare nella lotta alla contraffazione

Le marcature realizzate al laser aiutano a proteggere i settori vulnerabili.

Una sagoma di etichette di identificazione incise

Nel mondo dell'elettronica, la contraffazione è un grande business che si manifesta in diversi modi e in un'ampia gamma di metodi. Si tratta di una minaccia che pervade l'intera filiera, dal produttore al fornitore, fino all'utente finale. Secondo un rapporto del 2017 pubblicato dalla International Trademark Association (INTA) e dalla International Chamber of Commerce, si tratta di una minaccia crescente il cui valore economico globale potrebbe raggiungere i 2,3 miliardi di miliardi di dollari entro il 2022, insieme a ulteriori 1,9 miliardi di miliardi in termini di costi dovuti al più ampio impatto economico e sociale.

Esistono alcuni modi per combattere la contraffazione tra cui, ovviamente, la comparazione dei componenti ai database online, l'impegno ad acquistare solo da fornitori noti, ecc. Forse però non esiste una misura anticontraffazione più immediata e tangibile dell'incisione dei componenti originali con marchi identificabili e unici, come quelli che si possono realizzare con un sistema Epilog Laser.

Componente in metallo inciso con CerMark utilizzando un macchinario laser CO2 di Epilog.
Punta da trapano in metallo incisa con CerMark utilizzando un macchinario laser CO2 di Epilog.

Difatti, una delle più importanti applicazioni dell'incisione laser è la possibilità di aggiungere in modo permanente un nome, un numero di serie, il logo di una azienda o qualsiasi altro marchio identificativo su qualsiasi tipo di materiale immaginabile, compresi quelli comunemente usati nella produzione di componenti elettronici. Grazie all'elevata risoluzione dei sistemi di incisione Epilog (fino a 1.200 dpi), è possibile realizzare marcature di alta qualità anche all'interno di parametri di dimensioni molto ridotte. Si può marcare tutto, dal telefono cellulare o laptop aziendale ai circuiti stampati, dai wafer di silicio ai componenti di semiconduttori.

Oltre alla possibilità di personalizzare il marchio, i sistemi Epilog permettono di creare codici di identificazione unici sotto forma di codici a barre, codici data matrix e testo leggibile. Questi sono necessari per l'identificazione, la tracciabilità e la responsabilità degli acquisti di proprietà del governo statunitense e possono essere applicati direttamente a un singolo componente oppure su una targhetta non rimovibile applicata su un elemento. Nell'Unione Europea, la marcatura CE è l'indicatore standard dei prodotti che soddisfano i requisiti essenziali. Essendo obbligatoria per una vasta gamma di famiglie di prodotti, tra cui quelli elettronici, tale marcatura può essere prodotta con un sistema Epilog.

Marcatura CE
Piccole placche per circuito incise con un macchinario laser a fibra di Epilog.

La contraffazione è un problema insidioso nell'odierno panorama della produzione e nessuno strumento è in grado di gestirne tutte le sfaccettature. Ma l'introduzione di un sistema laser in ogni fase della filiera può essere una soluzione elegante e conveniente per tenere i propri beni più al sicuro, rendere i componenti più affidabili e le aziende più stabili. Inoltre, una corretta integrazione del sistema rappresenta un passaggio importante verso un mondo più sicuro.

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di un macchinario laser per creare marchi di identificazione, contattaci e organizzeremo una dimostrazione con il rivenditore della tua zona.

Hai bisogno di aiuto per combattere la contraffazione nel tuo settore? Un macchinario laser potrebbe essere la risposta. Compila il modulo in questa pagina per ricevere una brochure completa di tutti i prodotti e campioni tagliati e incisi, oppure contatta il numero che trovi di seguito per ricevere maggiori informazioni.


Telefono: +39 0171 385365

Ottieni brochure e campioni omaggio

Ricevi brochure e campioni e ottieni più informazioni da parte nostra o dal tuo distributore locale.

*
*
*
*


Pagine più popolari

help desk software
Portions of this page translated by Google.