Bentornato a un nuovo progetto Epilog Laser! Questa volta ricaveremo mascherine di protezione individuale non ad uso sanitario da vecchie magliette. Guarda il video qui sopra o leggi il progetto di seguito per scoprire come puoi ritagliare in modo semplice e rapido mascherine a due strati dal tessuto che hai a disposizione.

Scarica grafiche


Materiali necessari


Abbiamo utilizzato un Mini 24 da 60 watt:

Due strati di cotone leggero o di peso medio

Vettoriale - velocità: 75 % // potenza: 35 % // frequenza: 2500

Uno strato di cotone leggero o di peso medio

Vettoriale - velocità: 75 % // potenza: 25 % // frequenza: 2500


Noi abbiamo utilizzato un Epilog Mini 24, ma è possibile realizzare questo progetto con qualsiasi nostro macchinario.

Le vecchie magliette sono un materiale generalmente poco costoso e facile da reperire, per questo sono ideali per realizzare mascherine non ad uso sanitario pronte da indossare.

I metodi per inserire il materiale all'interno del macchinario laser sono due.

Ritagliare direttamente le magliette al laser

Il primo metodo consiste semplicemente nel posizionare la maglietta direttamente nell'area di lavoro del macchinario. In questo caso, vanno presi in considerazione due fattori:

In primo luogo, devi verificare che la testina del laser riesca a muoversi liberamente al di sopra del materiale senza impigliarsi, quindi dovrai fare in modo che la maglietta non crei rigonfiamenti. Puoi controllare la libertà di movimento sul Mini 24 premendo il pulsante "X/Y Off" e quindi "Go" per confermare; a questo punto puoi muovere manualmente la testina del laser.

Il secondo aspetto da tenere a mente è la necessità di appiattire al meglio il materiale in modo da ottenere un taglio uniforme. Dobbiamo tagliare due strati di tessuto, ma vogliamo assicurarci che non ci siano pieghe o rigonfiamenti che possano mettere la superficie del materiale fuori fuoco.

Assicurati che il laser sia bene a fuoco sulla superficie del materiale, quindi apri il file della grafica desiderata in Adobe Illustrator.

Abbiamo messo a tua disposizione il file di questo progetto in diversi formati, quindi controlla bene la cartella download per trovare quelli che preferisci.

Ora inviamo la stampa all'incisore di Epilog, assicurandoci che le dimensioni di stampa coincidano con quelle dell'area di lavoro.

A questo punto, dalla dashboard di Epilog configuriamo le impostazioni di stampa.

La velocità e la potenza impiegate dipendono dallo spessore del materiale delle magliette. Lavorando con magliette di cotone leggero o di peso medio e volendo ricavare due strati di materiale, abbiamo riscontrato che con una velocità del 75 % e una potenza del 35 % è possibile impostare una frequenza di 2500.

Impostazioni di taglio (due strati di tessuto leggero o di peso medio)
Macchinario: Mini 24 a CO2 da 60 Watt
Velocità75% Potenza35% Frequenza2500
(Be sure to check the recommended materials settings in your machine's manual.)

Se vuoi eseguire il taglio su un solo strato di tessuto, dovrebbe bastare una potenza pari al 25 %.

Impostazioni di taglio (uno strato di tessuto leggero o di peso medio)
Macchinario: Mini 24 a CO2 da 60 Watt
Velocità75% Potenza25% Frequenza2500
(Be sure to check the recommended materials settings in your machine's manual.)

Ora che abbiamo configurato le impostazioni, possiamo inviare la stampa al macchinario.

Un ulteriore aspetto da tenere in considerazione dal momento che stiamo lavorando con materiali dalla forma potenzialmente irregolare è il corretto posizionamento della grafica, che deve essere interamente compresa all'interno dei bordi del materiale. Per accertartene puoi premere il pulsante "pointer" sul pannello di controllo del Mini, così da accendere il puntatore laser.

A questo punto, mentre il coperchio del macchinario è sollevato, avvia la lavorazione e controlla il puntatore laser per vedere dove verrà eseguito il taglio. Se il laser esce dai bordi del materiale, dovrai reimpostare il posizionamento del materiale dal software di grafica.

Una volta sicuro del posizionamento della grafica, premi il pulsante "Go" per avviare la lavorazione.

La lavorazione al laser delle magliette è molto rapida e in circa 30-40 secondi il primo paio di mascherine sarà pronto.

Preparare le magliette tagliandole a mano prima di lavorarle al laser

Il secondo modo di gestire il materiale è quello di tagliare le magliette in anticipo. Questa procedura richiede un po' più di lavoro in fase preliminare, ma facilita le operazioni al laser. Da una maglietta di taglia M o L, dovresti riuscire a ricavare tre o quattro bei rettangoli di materiale, a seconda delle dimensioni della scollatura.

Questo metodo consente di ridurre pieghe e rigonfiamenti durante la sistemazione del materiale all'interno del macchinario, ma alla fine la buona riuscita del processo dipende da te.

Eseguire queste lavorazioni è davvero facile e puoi trasformare un'intera scorta di magliette in un gran numero di mascherine abbastanza rapidamente.

Assemblaggio finale

Se ti stai chiedendo perché queste mascherine abbiano quattro buchi, è dovuto al fatto che sono progettate per essere ripiegate su se stesse così da fornire due strati protettivi. In questo modo, viene creata una tasca in cui inserire un tessuto ripiegato, un tovagliolo di carta o altri materiali filtranti. Ripetiamo che non si tratta di mascherine ad uso sanitario e non devono pertanto essere utilizzate a tale scopo, anche se qualsiasi cosa capace di fare da barriera può essere d'aiuto.

Ripiegando la mascherina su se stessa, allinea i buchi in modo tale da avere un solo paio di aperture per le orecchie. A questo punto, è pronta da indossare.

Ed eccole qui: mascherine molto pratiche e facili da realizzare utilizzando vecchie magliette e un macchinario Epilog Laser. Grazie e ricordati di proteggerti sempre.



Ottieni brochure e campioni omaggio

Ricevi brochure e campioni e ottieni più informazioni da parte nostra o dal tuo distributore locale.

*
*
*
*


Pagine più popolari

help desk software
Portions of this page translated by Google.